nemico immaginario

but if the reasonableness and international law could prevail, then, Unius REI, has already been named as mediator above all nations, which is why, you have to roll up your worst, because without world war, the three scams of the IMF, will become evident in desperation of the peoples, deceived by the lies of the IMF, and its political accomplices Bildenberg! " ma, se la ragionevolezza ed il diritto internazionale potevano prevalere, poi, unius REI, sarebbe già stato chiamato come mediatore sopra tutte le Nazioni, ecco perché, bisogna preparsi al peggio, perché, senza guerra mondiale, le tre truffe del FMI, diventeranno evidenti, nella disperazione dei popoli, ingannati, in tutte le bugie del FMI, e dei suoi complici politici Bildenberg!" Liberman to Announce Yisrael Beytenu Split from Likud. News conference by Yisrael Beytenu scheduled for 12:30 p.m., as party is apparently to split from Likud. By Gil Ronen: 7/7/2014, The union between Likud and Yisrael Beytenu appears to be over. Yisrael Beytenu Chairman, Foreign Minister Avigdor Liberman, will hold a news conference Monday at 12:30 p.m. and is expected to announce that the parties, which united ahead of the last national elections, are going to part ways and become independent again. Liberman is not expected to announce that he is leaving the Coalition – only that his party will no longer be united with Likud, which is headed by Prime Minister Binyamin Netanyahu. Instead of a single faction with 31 Knesset seats, there will be two: Likud with 20, and Yisrael Beytenu with 11. The split between Netanyahu and Liberman was expected a long time ago, if only because polls predict that they will garner more Knesset seats apart than together. Liberman appears to have chosen the timing for the split in a way that makes it seem ideological, however. He and Netanyahu argued in Sunday's Cabinet meeting, with Liberman accusing Netanyahu of failing to deliver on his campaign promises to strike Hamas hard, and opting instead for a ceasefire. Netanyahu said at the session that he was not happy to hear ministers attacking the government's policy in Gaza, in the news. He apparently was referring mostly to Liberman. "You are the last one who can talk," retorted Liberman. "You held a news conference before the Cabinet session. The things I say are my consistent line. I am not taking advantage of the situation. You said 'a strong hand against Hamas' and you failed to deliver on this. Do not grade me on my statements."

ARAB LEAGUE must be destroyed, and, the Palestinians should be deported! LEGA ARABA deve essere distrutta e Palestinesi devon essere deportati! Op-Ed: The New NATO Sec. General is a Promoter of Hamas. Stoltenberg is a poor choice as NATO sec.general for many reasons, the leading one being his support for Hamas.
: Tuesday, April 29, 2014. Dr. Manfred Gerstenfeld. The writer has been a long-term adviser on strategy issues to the boards... As time passes, it becomes increasingly clear how absurd the choice of former Norwegian Labor Party Prime Minister Jens Stoltenberg as NATO's next Secretary General is. The new Hamas-Fatah agreement brings to mind the many ways Stoltenberg, his government and Labor have directly and indirectly promoted Hamas' interests. Hamas calls for the murder of Jews in its party platform.[1] In January 2006, it won a majority in the only Palestinian general elections. The European Union and the U.S. classify Hamas as a terrorist group.[2] Both ended contacts with Palestinian officials after Hamas formed a new Palestinian government led by Ismael Haniyeh in March 2006. The United States and the E.U. then also cut off aid to the Palestinians.[3] In April 2006, two Hamas representatives, parliamentarian and spokesperson for the Hamas bloc in the Parliament, Salah Mohammed El-Bardawil and Mohammed El-Rantisi, were invited to visit by the Norwegian Palestine Committee. They claimed that it was "important" to invite representatives from the new Palestinian government.[4] El-Rantisi was given a Schengen visa by Norway, allowing him entry into any of the 15 member countries, while El-Bardawil received a national visa as his previous Schengen application was denied by France.[5] [6] The entry permits were given only a few weeks after a major suicide bombing took place outside a fast food restaurant 'The Mayor's Falafel' in Tel Aviv, which claimed nine lives and left more than 70 wounded.[7] The Islamic Jihad movement claimed responsibility. Hamas called the attack a legitimate response to "Israeli aggression." Even though El-Bardawil said that he did not condemn the suicide bombing, Foreign Minister Støre - also from Labor - welcomed the Hamas representatives to Norway.[8] [9] In the following months, Hamas representatives parliamentarian Yahya al-Abadsa and Refugee Minister Atef Adwan were invited by the same organization. Al-Abadsa met with Amnesty International Norway and the Labor party head of the Parliamentary Standing Committee on Foreign Affairs Olav Akselsen, during his week-long visit.[10] Adwan attended a meeting with head of the Middle East section of the Foreign Ministry, Kåre Eltervåg.[11] He also met with parliamentarians from both the Labor and Socialist Left parties. Stoltenberg was not only Prime Minister but also head of the Labor Party, which he is until now. Norway was the first Western government to recognize the short-lived 2007 Hamas-Fatah unity government, again led by Haniyeh.[12] Norwegian Deputy Foreign Minister Raymond Johansen became the first senior European official to hold talks with him in March 2007. Several media displayed a picture of the two shaking hands.[13] After meeting Haniye, Johansen said "We hope that all the European countries and even other countries will support this unity government."[14] [15] Israel thereupon cancelled all planned meetings between Johansen and Israeli officials. During Israel's Cast Lead Operation in 2008, two Norwegian physicians and extreme left activists Mads Gilbert and Erik Fosse, went to Gaza and assisted in the treatment of wounded Gazans. They traveled to Gaza as part of the humanitarian organization NORWAC, which is supported financially to a great extent by Norway's Foreign Ministry.[16] Gilbert and Fosse were frequently interviewed by the international media and claimed that Israel was attacking civilians and compared it to the God of the Dead and the Underworld, Hades from Greek mythology.[17]
The Gazan hospital where they worked was used as Hamas headquarters. However, the Norwegian physicians did not mention this once in their multiple international press interviews. In their book Eyes in Gaza, these two Hamas propagandists tell how Stoltenberg called the physicians when they were in Gaza and expressed support on behalf of the government and the Norwegian people. "We are very proud of you," said Stoltenberg.[18]
In 2011, the Norwegian government claimed on its official website that it had assisted in bringing Fatah and Hamas together in their short-lived unity government in 2007. Støre had then approached Hamas leader Khaled Mashaal at the request of Mohammed Abbas to convey expectations of the international community that the two parties join in a unity government. The Norwegian government also asserted that it never recognized Hamas and did not establish political contact with it.
Benson K. Whitney, then-American Ambassador in Norway, saw it differently. In a note from 2009 which he had written to the State Department, he said that, "Even though they would deny it, there are clear signs that the contact with Hamas is not just a tactical need for dialogue, but that they also support Hamas's position on some level."[19]
I have already documented elsewhere many other reasons why Stoltenberg is such a poor choice as Nato Secretary General.[20] As time passes, additional arguments supporting this will most likely come to the surface.
Sources:
[1] "The Covenant of the Islamic Resistance Movement," Yale Law School. [retrieved 29 June 2013]
[2] "Hamas Wants off US, EU Terror lists," CBNNews 12 March 2013
[3] "EU, US set to end boycott of Palestinians," BBC, 20 March 2007.
[4] Ole Berthelsen and Ole Peder Giæver, "Støre ønsker Hamas velkommen," Nettavisen, 18 April 2006.
[5] Abigail Klein Leichman,"Oslo Grants Visa to Hamas Lawmaker," Jerusalem Post, 16 May 2006.
[6] Sissel Henriksen, "Slakter Sveriges," Klassekampen, 19 May 2006.
[7] "Suicide bomber kills nine in Tel Aviv," NBC News, 17 April, 2006.
[8] Ashraf al-Khadra and Ole Peder Giæver, "Fordømmer ikke selvmords-angrepet," Nettavisen, 18 April 2006.
[9] Ole Berthelsen and Ole Peder Giæver, "Støre ønsker Hamas velkommen."
[10] Ole Peder Giæver,"Hamas-parlamentarikeren Yahya Al-Abadsa, som denne uken er på besøk i Norge, tror ikke det brygger til borgerkrig i de palestinske områdene," Nettavisen, 13 June 2006.
[11] "UD-representanter møtte Hamas-minister," Aftenposten, 13 May 2006.
[12] Harald S. Klungtveit and Morten Øverbye, "Israel avlyser alle avtaler med norsk statssekretær," Dagbladet, 20 March 2007.
[13] "Norwegian minister meets Hamas PM," BBC News, 19 March 2007.
[14] Ibid.
[15]  Norway-Hamas Link Angers Israel," BBC News, 20 March 2007.
[16] Erik Abild, "NORWAC i Palestina," Norwegian Aid Committee, 19 December 2010.
[17] Gjermund Glesnes, "Sammenligner Gaza med dødsriket Hades," Verdens Gang, 4 January 2009.
[18] Erlend Skevik, "Regjeringen støttet Gaza-legene," Verdens Gang, 18 September.2009.
[19]  Pål T. Jørgensen and Espen Eide, "Støre har hatt hemmelige samtaler med Hamas." 27 January 2011.
[20] Manfred Gerstenfeld, "NATO's new secretary-general: Problematic not only for Israel," Jerusalem Post, 6 April 2014. LEGA ARABA DEVE Essere distrutta e Palestinesi devon Essere Deportati! Op-Ed: la nuova NATO Sez. Generale è un Promotore di Hamas. Stoltenberg è una scelta sbagliata come sec.general NATO per molte ragioni, la principale quella di essere il suo sostegno per Hamas.
: Martedì, 29 Aprile 2014 Dr. Manfred Gerstenfeld.. Lo scrittore è stato un consulente di lungo termine sulle questioni di strategia verso le tavole ... Col passare del tempo, diventa sempre più chiaro quanto sia assurda la scelta dell'ex primo ministro norvegese Jens Stoltenberg Partito laburista come prossimo Segretario generale della NATO è. Il nuovo accordo Hamas-Fatah riporta alla mente i molti modi Stoltenberg, il suo governo e del Lavoro hanno direttamente e indirettamente promosso gli interessi di Hamas '. Hamas chiede l'assassinio degli ebrei nella piattaforma del partito. [1] Nel gennaio 2006, ha vinto la maggioranza nelle uniche elezioni generali palestinesi. L'Unione europea e gli Stati Uniti classificano Hamas come un gruppo terroristico. [2] Entrambi hanno concluso i contatti con i funzionari palestinesi dopo che Hamas ha formato un nuovo governo palestinese guidato da Ismael Haniyeh marzo 2006. Gli Stati Uniti e l'Unione europea poi anche tagliare gli aiuti ai palestinesi. [3] Nell'aprile del 2006, due rappresentanti di Hamas, parlamentare e portavoce del blocco di Hamas nel Parlamento, Salah Mohammed El-Bardawil e Mohammed El-Rantisi, sono stati invitati a visitare dal norvegese Palestina Comitato. Essi hanno affermato che era "importante" per invitare i rappresentanti del nuovo governo palestinese. [4] El-Rantisi è stato dato un visto Schengen dalla Norvegia, che gli permette l'entrata in uno qualsiasi dei 15 paesi membri, mentre El-Bardawil ha ricevuto un visto nazionale come la sua precedente domanda di Schengen è stata negata dalla Francia. [5] [6] I permessi di ingresso sono stati dati solo poche settimane dopo un importante attentato suicida è avvenuto all'esterno di un ristorante fast food 'del sindaco Falafel' a Tel Aviv, che ha sostenuto nove vite e ha lasciato più di 70 feriti. [7] Il movimento della Jihad Islamica ha rivendicato la responsabilità. Hamas ha definito l'attacco una risposta legittima Anche se El-Bardawil ha detto che non ha condannato l'attentato suicida, il ministro degli Esteri Store "aggressione israeliana." - Anche dal lavoro - ha accolto con favore i rappresentanti di Hamas a Norvegia [8] [9]. mesi seguenti, rappresentanti di Hamas parlamentare Yahya al-Abadsa e Ministro per i rifugiati Atef Adwan sono stati invitati dalla stessa organizzazione. Al-Abadsa incontrato con Amnesty International la Norvegia e il capo del partito laburista del comitato permanente parlamentare per gli affari esteri Olav Akselsen, durante la sua visita di una settimana. [10] Adwan partecipato ad un incontro con il capo della sezione Medio Oriente del Ministero degli Esteri, Kåre Eltervåg. [11] Ha inoltre incontrato i parlamentari di entrambe le parti di lavoro e socialista di sinistra. Stoltenberg non era solo il primo ministro, ma anche capo del partito laburista, che si è fino ad ora. La Norvegia è stato il primo governo occidentale a riconoscere il governo di unità breve durata 2007 Hamas-Fatah, ancora una volta guidato da Haniyeh. [12] norvegese Vice Ministro degli Esteri Raymond Johansen divenne il primo alto funzionario europeo di tenere colloqui con lui nel marzo 2007. Diversi media mostrato una foto delle due mani si stringono. [13] Dopo l'incontro con Haniyeh, Johansen ha detto "Speriamo che tutti i paesi europei e anche in altri paesi sosterranno questo governo di unità nazionale". [14] [15] Israele ha quindi annullato tutti gli incontri programmati tra I funzionari Johansen e israeliani. Durante piombo Fuso operazione di Israele nel 2008, due medici norvegesi e attivisti di sinistra estrema Mads Gilbert e Erik Fosse, è andato a Gaza e assistito nel trattamento degli abitanti di Gaza feriti. Hanno viaggiato a Gaza come parte dell'organizzazione umanitaria NORWAC, che è supportato finanziariamente in gran parte dal Ministero degli Esteri della Norvegia. [16] Gilbert e Fosse sono stati spesso intervistato dai media internazionali e ha affermato che Israele stava attaccando i civili e lo hanno confrontato al Dio dei Morti e degli Inferi, Ade della mitologia greca . [17]
L'ospedale di Gaza dove hanno lavorato è stato utilizzato come quartier generale di Hamas. Tuttavia, i medici norvegesi non ha menzionato una volta nei loro molteplici interviste alla stampa internazionale. Nei loro occhi libro a Gaza, questi due propagandisti di Hamas dicono come Stoltenberg ha chiamato i medici quando erano a Gaza e hanno espresso sostegno a nome del governo e il popolo norvegese. "Siamo molto orgogliosi di voi", ha detto Stoltenberg. [18]
Nel 2011, il governo norvegese ha affermato sul suo sito ufficiale che aveva contribuito a portare Fatah e Hamas insieme nel loro governo di unità nazionale di breve durata nel 2007. Negozio aveva poi avvicinato il leader di Hamas Khaled Mashaal, su richiesta di Mohammed Abbas per trasmettere aspettative del comunità internazionale che le due parti si uniscono in un governo di unità. Il governo norvegese ha anche affermato di non aver mai riconosciuto Hamas e non stabilire un contatto politico con esso.
Benson K. Whitney, l'allora ambasciatore americano in Norvegia, ha visto in modo diverso. In una nota del 2009, che aveva scritto al Dipartimento di Stato, ha detto che, "Anche se avrebbero negarlo, ci sono chiari segnali che il contatto con Hamas non è solo una necessità tattica di dialogo, ma che sostengono anche Hamas di posizione ad un certo livello. "[19]
Ho già documentato altrove molte altre ragioni per cui Stoltenberg è una scelta così povero come segretario generale della Nato. [20] Col passare del tempo, ulteriori argomenti a sostegno di questa molto probabilmente venire alla superficie.
fonti:
[1] "Il Patto del Movimento di Resistenza Islamico", Yale Law School. [recuperato 29 Giugno 2013]
[2] "Hamas vuole fuori degli Stati Uniti, le liste Terrore UE," CBNNews 12 marzo 2013
[3] "UE, USA impostata fine boicottaggio dei palestinesi," BBC, 20 marzo 2007.
[4] Ole Ole Berthelsen e Peder Giæver, "Store ønsker Velkommen Hamas," Nettavisen, 18 aprile 2006.
[5] Abigail Klein Leichman, "Oslo Grants visto per Hamas Legislatore," Jerusalem Post, 16 maggio 2006.
[6] Sissel Henriksen, "Slakter Sveriges," Klassekampen, 19 maggio 2006.
[7] "kamikaze uccide nove a Tel Aviv," NBC News, 17 aprile 2006.
[8] Ashraf al-Khadra e Ole Peder Giæver, "Fordømmer ikke selvmords-angrepet," Nettavisen, 18 aprile 2006.
[9] Ole Ole Berthelsen e Peder Giæver, "Store ønsker Velkommen Hamas."
[10] Ole Peder Giæver, "Hamas-parlamentarikeren Yahya Al-Abadsa, som Denne Uken er på Besök i Norge, tror ikke det Brygger til borgerkrig i de palestinske områdene," Nettavisen, 13 giugno 2006.
[11] "UD-representanter motte Hamas ministro," Aftenposten, 13 maggio 2006.
[12] Harald S. Klungtveit e Morten Overbye, "Israele avlyser alle avtaler med norsk statssekretær," Dagbladet, 20 marzo 2007.
[13] "ministro norvegese incontra Hamas PM," BBC News, 19 marzo 2007.
[14] Ibid.
[15] La Norvegia-Hamas link Angers Israele, "BBC News, 20 marzo 2007.
[16] Erik Abild, "NORWAC i Palestina," comitato per l'aiuto norvegese, 19 December 2010.
[17] Gjermund Glesnes, "Sammenligner Gaza med dødsriket Hades," Verdens Gang, 4 gennaio 2009.
[18] Erlend Skevik, "Regjeringen støttet Gaza-legene," Verdens Gang, 18 September.2009.
[19] Pål T. Jørgensen e Espen Eide, "Store har Hatt hemmelige samtaler med Hamas." 27 gennaio 2011.
[20] Manfred Gerstenfeld ", nuovo segretario generale della NATO: non solo per Israele, Problematico" Jerusalem Post, 6 aprile 2014.

The "Islamic State of Iraq" wants to issue passports, and Hamas wants, speak with Israel, and because these entities politically recognizable, are not attacked by the ARAB LEAGUE, AND FROM U.S.A., THEN, these nations criminals must be attacked and destroyed! Lo "Stato islamico dell'Iraq" vuole rilasciare i passaporti, ed Hamas, vorrebbe, interloquire con Israele, e poiché, queste entità politicamente riconoscibili, non sono aggredite dalla LEGA ARABA, E DA USA, POI, queste nazioni criminali devono essere aggredite e distrutte!  Lo "Stato islamico dell'Iraq" vuole rilasciare i passaporti, ed Hamas, vorrebbe, interloquire con Israele, e poiché, queste entità politicamente riconoscibili, non sono aggredite dalla LEGA ARABA, e da USA, POI, queste nazioni criminali devono essere aggredite e distrutte!  Op-Ed: Internat'l Law Precludes Ceasefires with Terror Groups. International law has precise form and content. It cannot be invented and reinvented by terror groups such as Hamas or by aspiring states. Published: Sunday, July 06, 2014. Prof. Louis René Beres. The writer (Ph.D, Princeton, 1971) is is professor of Political Science... Written for Arutz Sheva. An expert in international law weighs in on the proposal to achieve a ceasefire with Hamas. Any time there is an announced "cease fire" between Israel and Hamas, it wrongly and foolishly bestows upon that terror organization. (1) an expressly legitimate status under international law; and, (2) a clear and newly incontestable condition of legal symmetry between the parties. This is never a tolerable jurisprudential arrangement for Israel. Moreover, no proper system of law can ever permit any sort of compromise or accommodation by a government with criminal organizations, even, in the case of Israel and Hamas, one that might involve a somewhat less formal arrangement than the currently proposed cease fire. It follows that Israel ought never to unwittingly prop up its criminal adversary in Gaza by agreeing to a cease fire or similar "armistice"; instead, it should proceed immediately to do whatever is needed operationally, while simultaneously reminding the world that the pertinent conflict is between a fully legitimate sovereign state (one that meets all criteria of the Convention  on the Rights and Duties of States, 1934) and an inherently illegal insurgent organization that meets none of these criteria, and that routinely violates all vital precepts of the law of  armed conflict. Hamas' inherent illegality is readily deducible from the far-reaching codified and customary criminalization of terrorism under authoritative international law, and can never be challenged by even well-intentioned third parties (e.g., the United States) in the presumably overriding interests of "peace." This is true even if Hamas were somehow mistakenly acknowledged to have "just cause" for its insurgency. Since the Hebrew Bible, there have always been clear and determinable rules of warfare. Now, moreover, especially since prominent codified changes enacted in 1949 and 1977, these rules bind all insurgent forces, not only uniformed national armies. In modern usage, they derive most plainly from the St. Petersburg Declaration (1868), which, in turn, followed upon earlier limitations expressed at the First Geneva Convention of 1864. In any conflict, the means that can be used to injure an enemy are not unlimited. It follows that no matter how hard they may try to institute certain self-serving manipulations of language,  those who would identify the willful maiming and execution of noncombatants in the name of some abstract ideal - any ideal - are always misrepresenting international law. Whenever Palestinian insurgents (Hamas; Fatah; Popular Front for the Liberation of Palestine; Islamic Jihad, it makes no difference) claim a legal right to use "any means necessary," they are attempting to deceive. Even if their corollary claims for "national self-determination" were in some fashion legally supportable, there would remain fully authoritative limits on permissible targets and weapons. Under binding humanitarian international law, the ends can never justify the means. Intentional forms of violence directed against the innocent are always repugnant, and always prohibited. While it is true that certain insurgencies can be judged lawful, any such permissible resorts to force must nonetheless conform to the laws of war. Even if incessant Palestinian cries of "occupation" were reasonable rather than contrived, any corresponding claims of entitlement to oppose Israel "by any means necessary" would remain unsupportable. International law has precise form and content. It cannot be invented and reinvented by terror groups or aspiring states, merely to accommodate their own presumed interests. Earlier, on November 29, 2012, the Palestinian Authority (PA) had been upgraded by the U.N. General Assembly to the status of a "nonmember observer state," but significantly, the PA has since declared itself nonexistent. On January 3, 2013, Mahmoud Abbas formally "decreed" the absorption of the "former "PA into the "State of  Palestine." While this administrative action did effectively and jurisprudentially eliminate the PA, it assuredly did not succeed in creating a new state by simple fiat. Leaving aside Abbas' illegal refusal to follow the Palestinian Arabs' binding obligation to negotiate full sovereignty directly with Israel, the evident criteria of "nonmember observer state" also fell far short of expectations of the only authoritative international treaty on statehood. This governing document is the Convention on the Rights and Duties of States (the "Montevideo Convention") of 1934. National liberation movements that fail to meet the test of just means are never protected as legitimate. Even if we were to accept the argument that Palestinian insurgent groups somehow met the criteria of "just cause," they would not meet the additionally limiting standards of discrimination, proportionality, and military necessity. These compulsory standards have been applied to insurgent organizations by the common Article 3 of the four Geneva Conventions of 1949, and also by the two authoritative protocols to these Conventions of 1977. They are also binding upon all combatants by virtue of broader customary and conventional international law, including Article 1 of the Preamble to the Fourth Hague Convention of 1907. This rule, called the "Martens Clause," makes all persons responsible for upholding the "laws of humanity," and for the "dictates of public conscience." Every use of insurgent force by Palestinian insurgents must be judged twice, once with regard to the justness of the objective (in this case, a Palestinian state to be built upon the charred ruins of Israel), and once with regard to the justness of the violence employed. American and European supporters of a Palestinian State continue to believe that this 23rd Arab country will somehow be part of a "two-state solution."  Oddly, this wishful presumption is contradicted almost everywhere in the Arab/Islamic world. Cartographically, in this world, Israel has already been eliminated. On these maps, unambiguously, Israel exists only as "Occupied Palestine." Always, terrorist crimes mandate universal cooperation, in both apprehension and punishment. As punishers of "grave breaches" under international law, all states are expected to search out and prosecute, or extradite, individual terrorist perpetrators. In no circumstances are any states permitted to characterize terrorists as "freedom fighters." This expectation is explicitly and emphatically true for the United States, which already  incorporates all international law as the "supreme law of the land" at Article 6 of the U.S. Constitution (the "Supremacy Clause"), and which was intentionally formed according to the principles of Natural Law. For the Founding Fathers of the United States, of course, these principles had already been "born" at Sinai. LOUIS RENÉ BERES was educated at Princeton (Ph.D., 1971), and is the author of many books and articles dealing with terrorism, counter-terrorism, and international law. His most recent writings have been published at the Harvard National Security Journal (Harvard Law School); the International Journal of Intelligence and Counterintelligence; the Israel Journal of Foreign Affairs; the Brown Journal of World Affairs; and Oxford University Press. Professor Beres was born in Zürich, Switzerland, at the end of World War II. Op-Ed: Diritto Internat'l osta cessate il fuoco con il terrore Gruppi. Il diritto internazionale ha forma e il contenuto preciso. Non può essere inventata e reinventata da gruppi terroristici come Hamas o da aspiranti Stati. Pubblicato: Domenica 6 luglio 2014 il Prof. Louis René Beres.. Lo scrittore (Ph.D, Princeton, 1971) si è professore di Scienze Politiche ... Scritto per Arutz Sheva. Un esperto di diritto internazionale pesa sulla proposta di raggiungere un cessate il fuoco con Hamas. Ogni volta che c'è una annunciata "cessate il fuoco" tra Israele e Hamas, erroneamente e stupidamente dona a tale organizzazione terroristica. (1) uno stato espressamente legittima ai sensi del diritto internazionale; e (2) una condizione chiara e recente incontestabile di simmetria giuridico tra le parti. Questo non è mai un accordo giurisprudenziale tollerabile per Israele. Inoltre, nessun sistema adeguato di legge può mai consentire a qualsiasi tipo di compromesso o di alloggio da parte di un governo con le organizzazioni criminali, anche, nel caso di Israele e Hamas, che potrebbe comportare una disposizione un po 'meno formale rispetto del cessate il fuoco attualmente proposto. Ne consegue che Israele dovrebbe mai prop involontariamente il suo avversario criminale a Gaza accettando un cessate il fuoco o simili "armistizio"; invece, si dovrebbe procedere immediatamente a fare tutto ciò che è necessario operativamente, allo stesso tempo ricordando al mondo che il conflitto pertinente è tra uno Stato sovrano pienamente legittima (quella che soddisfa tutti i criteri della Convenzione sui diritti ei doveri degli Stati, 1934) e un organizzazione insurrezionale intrinsecamente illegale che soddisfa nessuno di questi criteri, e che viola sistematicamente tutti i precetti fondamentali del diritto dei conflitti armati. Illegittimità intrinseca Hamas 'è facilmente deducibile dalla vasta portata codificato e consuetudinario criminalizzazione del terrorismo ai sensi del diritto internazionale autorevole, e non può mai essere messo in discussione da parte di terzi, anche ben intenzionate (ad esempio, gli Stati Uniti) nell'interesse presumibilmente superiori di "pace . "Questo è vero anche se Hamas fosse in qualche modo erroneamente riconosciuto di avere "giusta causa" per la sua insurrezione. Dal momento che la Bibbia ebraica, ci sono sempre stati regole chiare e determinabili di guerra. Ora, inoltre, soprattutto perché i cambiamenti codificati importanti emanate nel 1949 e nel 1977, queste regole si legano tutte le forze ribelli, non solo gli eserciti nazionali in uniforme. Nell'uso moderno, derivano più chiaramente dalla Dichiarazione di San Pietroburgo (1868), che, a sua volta, ha seguito su precedenti limitazioni espresse alla Convenzione di Ginevra del 1864. In ogni conflitto, i mezzi che possono essere utilizzati per ferire un nemico non sono illimitate. Ne consegue che non importa quanto duramente si può tentare di istituire alcune manipolazioni self-serving del linguaggio, coloro che vorrebbero identificare la mutilazione intenzionale e l'esecuzione dei non combattenti in nome di un ideale astratto - qualsiasi ideali - sono sempre travisando il diritto internazionale. Ogni volta che gli insorti palestinesi (Hamas, Fatah, Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, Jihad islamica, non fa differenza) rivendicano un diritto legale di usare "ogni mezzo necessario", essi stanno tentando di ingannare. Anche se le loro richieste corollario di "autodeterminazione nazionale" erano in qualche modo giuridicamente sopportabile, non ci sarebbero limiti rimangono pienamente autorevole sul target ammissibili e armi. Secondo il diritto internazionale umanitario vincolante, le estremità non possono mai giustificare i mezzi. Forme intenzionali di violenza contro gli innocenti sono sempre ripugnanti, e sempre vietate. Se è vero che alcune insurrezioni possono essere giudicati leciti, tali villaggi consentiti per forza devono comunque conformi alle leggi di guerra. Anche se incessanti grida palestinesi di "occupazione" erano ragionevoli e non artificiosa, tutte le corrispondenti pretese di diritto di opporsi Israele "con ogni mezzo necessario" rimarrebbe insostenibile. Diritto internazionale ha forma e il contenuto preciso. Non può essere inventato e reinventato da gruppi terroristici o aspiranti tali stati, solo per accogliere i propri presunti interessi. precedenza, il 29 novembre 2012, l'Autorità Palestinese (PA) era stata rinnovata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per lo status di "Stato osservatore non membro", ma significativamente, la PA da allora ha dichiarata inesistente. Il 3 gennaio 2013, Mahmoud Abbas formalmente "decretato" l'assorbimento del "vecchio" PA in "Stato di Palestina". Mentre questa azione amministrativa ha fatto in modo efficace e jurisprudentially eliminare la PA, ma certamente non è riuscito a creare un nuovo stato per semplice fiat. Lasciando da parte di Abbas 'rifiuto illegale di seguire gli arabi palestinesi obbligo vincolante di negoziare la piena sovranità direttamente con Israele, i criteri evidenti di "stato osservatore non membro", anche sceso molto al di sotto delle aspettative del solo trattato internazionale autorevole statualità. Questo documento che disciplina la Convenzione sui diritti ei doveri degli Stati ("Convenzione di Montevideo") del 1934. Movimenti di liberazione nazionale che non riescono a soddisfare la prova di soli mezzi sono mai protetti come legittimo. Anche se dovessimo accettare la tesi che i gruppi ribelli palestinesi in qualche modo soddisfatti i criteri di "giusta causa", non avrebbero soddisfano gli standard inoltre limitanti di discriminazione, proporzionalità e necessità militare. Queste norme obbligatorie sono state applicate alle organizzazioni ribelli del comune articolo 3 delle quattro Convenzioni di Ginevra del 1949, e anche dai due protocolli autorevoli a queste convenzioni del 1977. Sono inoltre vincolanti per tutti i combattenti in virtù di una più ampia internazionale consuetudinario e convenzionale legge, compreso l'articolo 1 del preambolo della Convenzione dell'Aia IV del 1907. Questa regola, chiamata "clausola Martens," rende tutti i responsabili per il rispetto delle "leggi dell'umanità" e per i "dettami della coscienza pubblica". Ogni uso della forza degli insorti da parte degli insorti palestinesi deve essere giudicato due volte, una per quanto riguarda la giustezza dell'obiettivo (in questo caso, uno Stato palestinese ad essere costruita sulle rovine carbonizzate di Israele), e una volta per quanto riguarda la giustezza della violenza impiegata. Sostenitori americani ed europei di uno Stato palestinese, continuano a credere che questo paese arabo 23 in qualche modo parte di una "soluzione dei due Stati". Stranamente, questa presunzione desiderio è contraddetta quasi ovunque nel mondo arabo / islamico. Cartograficamente, in questo mondo, Israele è già stato eliminato. Su queste mappe, senza ambiguità, Israele esiste solo come "Palestina occupata". Sempre, reati di terrorismo impongono una cooperazione universale, sia in apprensione e punizione. Come Punitori di "gravi violazioni" ai sensi del diritto internazionale, tutti gli Stati sono tenuti a cercare e perseguire o estradare, i singoli autori terroristici. In nessun caso sono eventuali stati autorizzati a caratterizzare i terroristi come "combattenti per la libertà". Questa aspettativa è esplicitamente e decisamente vero per gli Stati Uniti, che incorpora già ogni legge internazionale come la "legge suprema del paese" di cui all'articolo 6 della Costituzione degli Stati Uniti (il "Supremacy Clause"), e che è stata intenzionalmente formata secondo l'principi della legge naturale. Per i Padri Fondatori degli Stati Uniti, ovviamente, questi principi erano già stati "nato" al Sinai. LOUIS RENÉ BERES stato istruito a Princeton (Ph.D., 1971), ed è autore di numerosi libri e articoli che trattano il terrorismo, la lotta al terrorismo, e del diritto internazionale. I suoi più recenti scritti sono stati pubblicati presso la Harvard National Security Journal (Harvard Law School); l'International Journal of Intelligence e controspionaggio; Israele Giornale degli Affari Esteri; Brown Journal of World Affairs; e Oxford University Press. Il professor Beres è nato a Zurigo, in Svizzera, alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

ALL ACTIVITIES Nuclear, throughout the ARAB LEAGUE, must be destroyed immediately! Iran must immediately be razed to the ground!
OGNI ATTIVITà Nucleare, in tutta la LEGA ARABA, deve essere distrutta immediatamente! Iran deve essere immediatamente raso al suolo!

Abyssal DIFFERENCE, BETWEEN, ISRAEL AND, ALL THE ARAB LEAGUE, UN OCI SHARIA, which does not recognize the status of a human being, to non-Muslims, dhimmis SLAVES! This ARAB LEAGUE MUST be destroyed, WITH NUCLEAR WEAPONS! ] [ Binyamin Netanyahu at Yifrah family home, Pays Condolence Visit to Teens' Families. PM visits Frenkel, Sha'ar and Yifrah families, dedicates book of his brother's letters, says their sacrifice was not in vain. By Arutz Sheva Staff. Publish: 7/7/2014, Prime Minister Binyamin Netanyahu visited the homes of the three murdered Israeli teens Naftali Frenkel, Eyal Yifrah and Gilad Sha'ar on Sunday; the three were abducted and murdered by Hamas terrorists on June 12. While there with his wife Sarah, Netanyahu gave the Sha'ar, Yifrah and Frenkel families the book "Yoni's Letters," a collection of letters from his brother Yonatan Netanyahu who was killed in the July 4, 1976 Entebbe rescue operation. Netanyahu, who on July 4 attended an annual memorial for Yonatan, related to the families how he has dealt with the loss of his brother. In the copy of the book given to the Yifrah family, Netanyahu wrote in dedication "to the noble Yifrah family which is dear to us and all the people of Israel, we join in your deep grief on the death of the unforgettable Eyal, may his memory be blessed." The dedication also emphasized that the boys' deaths were not in vain, quoting a famously Talmudic passage which says the Land of Israel is acquired through the sacrifice of the people of Israel. "The land of Israel is obtained through hardships. May you find relief and comfort from your hardships. With you from the depths of our hearts, Sarah, Yair, Avner and Binyamin," concluded the dedication. At Nof Ayalon, the hometown of Naftali Frenkel, prime minister heard from the 16-year-old's parents about his musical talents playing the guitar and singing Shabbat songs. Netanyahu told the Frenkel family "in the long war against our enemies we need first of all to know the truth about the Jewish people, and afterwards to struggle and fight for that truth." Netanyahu capped off his visits on Sunday with a visit to the Sha'ar family in Talmon. While in Nof Ayalon, Netanyahu made public statements about the security situation, calling on the Palestinian Authority (PA) to find the murderers of the three teens just as Israel has made efforts to find the murderers of Mohammed Abu Khder, the Arab teen who was murdered last Wednesday. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha visitato le case dei tre ragazzi israeliani assassinati Naftali Frenkel, Eyal Yifrah e Gilad Sha'ar di Domenica; i tre sono stati rapiti e uccisi dai terroristi di Hamas il 12 giugno. Mentre con la moglie Sarah, Netanyahu ha dato le famiglie Sha'ar, Yifrah e Frenkel il libro "Lettere di Yoni", una raccolta di lettere di suo fratello Yonatan Netanyahu, che è stato ucciso nel 4 luglio 1976 operazioni di soccorso Entebbe. Netanyahu, che il 4 luglio ha partecipato un memoriale annuale per Yonatan, legati alle famiglie come ha affrontato la perdita del fratello. Nella copia del libro dato alla famiglia Yifrah, Netanyahu ha scritto nella dedica "alla nobile famiglia Yifrah che è caro a noi ea tutto il popolo d'Israele, che si uniscono nel tuo profondo dolore per la morte dell'indimenticabile Eyal, possa la sua memoria sia benedetta. " La dedica inoltre sottolineato che le morti dei ragazzi non sono stati vani, citando un passo famoso del Talmud che dice la Terra d'Israele è acquisito attraverso il sacrificio del popolo di Israele. "La terra di Israele è ottenuta attraverso le difficoltà. Che tu possa trovare sollievo e conforto ai tuoi disagi. Con voi dal profondo del nostro cuore, Sarah, Yair, Avner e Binyamin", ha concluso la dedizione. Al Nof Ayalon, la città natale di Naftali Frenkel, il primo ministro sentito dai genitori di 16 anni circa il suo talento musicale a suonare la chitarra e cantando canzoni Shabbat. Netanyahu ha detto alla famiglia Frenkel "nella lunga guerra contro i nostri nemici abbiamo bisogno prima di tutto di conoscere la verità sul popolo ebraico, e poi lottare e combattere per la verità." Netanyahu ha coronato le sue visite di Domenica con una visita alla famiglia Sha'ar in Talmon. Mentre in Nof Ayalon, Netanyahu ha fatto dichiarazioni pubbliche circa la situazione della sicurezza, invitando l'Autorità Palestinese (PA) per trovare gli assassini dei tre ragazzi proprio come Israele ha fatto sforzi per trovare gli assassini di Mohammed Abu Khder, l'adolescente arabo che era assassinato lo scorso Mercoledì.

Abyssal DIFFERENCE, BETWEEN, ISRAEL AND, ALL THE ARAB LEAGUE, UN OCI SHARIA, which does not recognize the status of a human being, to non-Muslims, dhimmis SLAVES! This ARAB LEAGUE MUST be destroyed, WITH NUCLEAR WEAPONS! PM Tells Father of Murdered: Mohammed Abu-Khder, Arab Teen: Justice Will be Served. Speaking to Mohammed Abu Khder's father Netanyahu vows 'justice will be served', says murder 'unacceptable by any human being'. By Ari Yashar: 7/7/2014, Prime Minister Binyamin Netanyahu on Monday morning called Hussein Abu Khder, the father of 16-year-old Mohammed Abu Khder of Jerusalem's Beit Hanina neighborhood who was found murdered last Wednesday. "I want to express my shock and the shock of Israeli citizens at the despicable murder of your son. We acted immediately to locate the murderers; they will be brought to trial and justice will be served against them. We denounce all cruel behavior, and the murder of your son is despicable and unacceptable by any human being," said Netanyahu during the conversation. The teenager's body was found burnt last Wednesday morning in the Jerusalem Forest, after he was abducted from Beit Hanina the previous night. Police arrested six Jewish suspects on suspicion of involvement in the murder on Sunday, later saying that one of the six "connected themselves" with the crime. However, lawyers representing the six suspects have said police are having trouble connecting the six to the murder and no clear evidence linking the six suspects has yet been presented. Police suspect the murder was an act of "revenge" by Jewish extremists for the murder of three Israeli teens Naftali Frenkel, Eyal Yifrah and Gilad Sha'ar. Abu Khder's murder sparked days of riots by Arab extremists, who have violently attacked security forces, local infrastructure and Jewish residents in the past several days since his body was found. The rioters were encouraged by Abu Khder's mother last Friday, who called for violent "revenge" against Israelis, backing the ongoing violent Arab riots and Gaza rocket escalation which she called "concern for the Palestinian people." Abu Khder's mother added that the rioting, which has included multiple incidents of suspected arson terror, injured IDF soldiers and Israeli press officials, and destroyed three Jerusalem Light Rail stations, are a form of Arab residents "exercising their rights." [[ LA ABISSALE DIFFERENZA, TRA, ISRAELE E LA LEGA ARABA ONU SHARIA, che, non riconosce lo status di essere umano, ai non musulmani, DHIMMI SCHIAVI! questa LEGA ARABA, DEVE ESSERE ANNIENTATA, CON ARMI NUCLEARI! ]] PM Dice Padre di Assassinato: Mohammed Abu-Khder, Teen arabo: giustizia sarà servito. Parlando al padre di Mohammed Abu Khder Netanyahu promette 'giustizia sarà servito', dice l'omicidio 'inaccettabile da qualsiasi essere umano'. By Ari Yashar: 2014/07/07, primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu il Lunedi mattina ha chiamato Hussein Abu Khder, il padre di 16 anni, Mohammed Abu Khder di Gerusalemme, in zona Beit Hanina che è stato trovato assassinato lo scorso Mercoledì. "Voglio esprimere il mio shock e lo shock dei cittadini israeliani per l'assassinio spregevole di tuo figlio Abbiamo agito immediatamente per individuare gli assassini,. Saranno portati a giudizio e la giustizia saranno serviti contro di loro Denunciamo tutti i comportamenti crudeli, e. l'assassinio di tuo figlio è spregevole e inaccettabile da qualsiasi essere umano ", ha detto Netanyahu durante la conversazione. Il corpo del ragazzo è stato trovato bruciato lo scorso Mercoledì mattina nella foresta di Gerusalemme, dopo essere stato rapito da Beit Hanina la notte precedente. La polizia ha arrestato sei sospetti ebrei sospettati di coinvolgimento nell'omicidio di Domenica, più tardi dicendo che uno dei sei "si sono collegati" con il crimine. Tuttavia, gli avvocati che rappresentano i sei indagati hanno detto la polizia stanno avendo problemi di connessione al sei per l'omicidio e nessuna prova chiara che collega i sei indagati è stato ancora presentato. La polizia sospetta l'omicidio è stato un atto di "vendetta" da estremisti ebrei per l'omicidio di tre ragazzi israeliani Naftali Frenkel, Eyal Yifrah e Gilad Sha'ar. L'assassinio di Abu Khder scatenato giorni di scontri da parte di estremisti arabi, che hanno violentemente attaccato le forze di sicurezza, infrastrutture locali e residenti ebrei negli ultimi giorni da quando è stato trovato il suo corpo. I rivoltosi sono stati incoraggiati dalla madre di Abu Khder Venerdì scorso, che ha chiamato per violenti "vendetta" contro gli israeliani, sostenere le rivolte arabe in corso violenti e Gaza razzo escalation che lei chiamava "preoccupazione per il popolo palestinese". La madre di Abu Khder aggiunto che la rivolta, che ha incluso diversi casi sospetti di terrorismo incendio doloso, soldati dell'IDF feriti e funzionari stampa israeliana, e distrutto tre stazioni Jerusalem Light Rail, sono una forma di residenti arabi "che esercitano i loro diritti".

Prime Minister Binyamin Netanyahu, Re dell'Arabia Saudita Abdullah bin Abdul Aziz Al Saud, [ Dio mi ha detto: "quelli sono i tuoi fratelli maggiori!" ok! anche se per me, voi siete dei pezzi merda, e per me, non è così! come, io potrei non onorarVi, per offendere, il comandamento di Dio, che, ha detto: "loro sono i tuoi fratelli maggiori, e tu li devi onorare, tu devi proteggere la loro vita, a prezzo della tua vita!" veniamo a discutere, circa, questo ministero politico Universale di UniusREI.. qui, sono tutti offesi, contro di me, perché, io ho detto: "la vita di nessun bambino africano, è meno importante, della mia vita!" INFATTI, DIO NON HA DETTO: IO AI BAMBINI AFRICANI NON VOGLIO DARE LA MIA IMMAGINE E LA MIA SOMIGLIANZA! Quindi, è sacra la vita di ogni persona! ma, farisei e salafiti hanno detto: "no! la nostra vita, è più sacra di tutti, ed hanno fatto riferimento, a corrotte, parole presunte di Dio, ed a schizofreniche interpretazini teologiche! NON COMPRENDENDO, COSì CHE ANCHE SATANA, SAREBBE APPARSO PIù ONESTO, E COERENTE, DI DIO STESSO!

Prime Minister Binyamin Netanyahu -- io ho offerto, questo mio grande dolore, la distruzione del mio: noahthenephilim@gmail.com account completamente distrutto ] a holy my JHWH, perché, le vite degli israeliani possano essere protette, in modo soprannaturale!  perché, io ho detto, che, Julija Tymošenko e Hillary Clinton, hanno gli stessi demoni in comune! sono due criminali senza più possibilità di redenzione! Hillary si è vendicata, attraverso, la CIA, e mi ha fatto chiudere, anche, il blogspot associato(e questo non ha alcun senso, circa, il videos copyright), ma questa è la verità, soltanto, un pericoloso assassino si può muovere, dentro la amministrazione americana, di assassini jihadisti, come lei!! /noahthenephilim/discussion 2576 video
Il blog è stato rimosso friendxkinguniusrei.blogspot.com/ 1267 post
L'account YouTube NoahTheNephilim è stato chiuso, perché, abbiamo ricevuto ripetute notifiche di violazione del copyright di terze parti, da parte di autori di reclami fra cui: NDTV, truTV, JoeEichLester ] tu devi sapere, che, tutto era gigantesco, prima, e dopo, il diluvio universale, ecco perché, gli atei, che, hanno la religione della truffa, teoria favola, della evoluzione, si sono vendicati! Ma, questi criminali della Bush 322 company Kerry, Rothschild, sono i veri nemici, del Regno di Dio, che, con tutte le sue ipocrisie massoniche, ed incongruenze Farisei FMI? Israele rappresenta sempre il Regno di Dio.. e questo è: il vero motivo per cui, gli israliani devono essere sterminati!

Faced with this statement, all the ARAB LEAGUE, you should be ashamed for yourself, for not having yet, freedom of religion, and acts of racism, homicidal against dhimmis apostates, and that, freedom of religion could have ever?, if the ISLAM, without brutal violence, it could never stand up on its own culturally? That's why, the ARAB LEAGUE must be destroyed! Aftermath of Boko Haram attack. Nigeria: 60 Women and Girls Escape Boko Haram Captivity. More than 60 women and girls abducted last month by Boko Haram in northeast Nigeria escape their captors. By Arutz Sheva Staff. 7/7/2014, More than 60 women and girls abducted last month by Boko Haram in northeast Nigeria have escaped their captors, sources said Sunday, according to AFP. Local vigilante Abbas Gava said he had "received an alert from my colleagues ... that about 63 of the abducted women and girls had made it back home" late Friday. A high-level security source in the Borno state capital Maiduguri, who requested anonymity because he was not authorized to speak on the matter, confirmed the escape. Gava, a senior official of the local vigilantes in Borno State who are working closely with security officials, told journalists the women escaped when their captors went out to fight. "They took the bold step when their abductors moved out to carry out an operation," he said, according to AFP. Clashes took place between the Islamists and the army late Friday after an attack by the insurgents in the town of Damboa, where more than 50 of them were killed, the army had said. Spokesmen for the armed forces or the government could not be reached Sunday for comment. "It's 83 days today that the girls have been abducted," activist Aisha Yesufu told the press after about 50 members of the Bring Back Our Girls movement tried Sunday to march to the presidential palace in Abuja but were asked by security forces to turn back. "We have been coming out for 68 days and nobody has really listened to us," Yesufu told reporters after the march, according to AFP. That is why the group "decided that we should just take the protest back to the President so that he will know that we are still out there after the 68 days that we have been coming out daily," she added. Nigeria has been hit by a wave of terrorist attacks, most of which have been carried out by Boko Haram. Targets have included sports venues and schools teaching a secular curriculum. Back in April, nearly 300 schoolgirls were abducted from a school by Boko Haram in a mass kidnapping which triggered international outcry. According to a presidential committee investigating the abductions there were 395 students at the school at the time. 119 managed to avoid capture, while another 57 escaped in the first few of days of their abduction. 219 girls are still believed to be held by the group; a video released by the Islamists soon after showed them converting to Islam, presumably under duress. Conseguenze di un attacco Boko Haram. Nigeria: 60 donne e ragazze fuga Boko Haram cattività. Più di 60 donne e ragazze rapite il mese scorso da Boko Haram nel nord est della Nigeria sfuggire loro rapitori. Con Arutz Sheva Staff. 2014/07/07, più di 60 donne e ragazze rapite il mese scorso da Boko Haram nel nord est della Nigeria sono scappati loro rapitori, riferiscono le fonti Domenica, secondo AFP. Vigilante locale Abbas Gava ha detto di aver «ricevuto un avviso di miei colleghi ... che, circa il 63 delle donne e delle ragazze rapite aveva fatto ritorno a casa" in ritardo Venerdì. Una fonte della sicurezza di alto livello nella capitale dello stato di Borno Maiduguri, che, ha chiesto l'anonimato perché non era autorizzato a parlare sulla questione, ha confermato la fuga. Gava, un alto funzionario dei vigilantes locali a Borno Stato che stanno lavorando a stretto contatto con i funzionari della sicurezza, ha detto ai giornalisti le donne scappati quando i loro rapitori sono andati a combattere. "Hanno preso il passo coraggioso quando i loro rapitori trasferirono ad effettuare una operazione", ha detto, secondo AFP. Gli scontri hanno avuto luogo tra gli islamisti e l'esercito Venerdì tardi dopo un attacco degli insorti nella città di Damboa, dove più di 50 di loro sono stati uccisi, l'esercito aveva detto. I portavoce delle forze armate o il governo non potrebbero essere raggiunti Domenica per un commento. "E '83 giorni oggi che le ragazze sono state rapite", ha detto l'attivista Aisha Yesufu la stampa dopo circa 50 membri del Bring Back Il nostro movimento ragazze tentò Domenica a marciare verso il palazzo presidenziale di Abuja, ma sono stati invitati dalle forze di sicurezza di tornare indietro. "Veniamo fuori per 68 giorni e nessuno ha davvero ascoltato noi", ha detto Yesufu giornalisti dopo la marcia, secondo AFP. Ecco perché il gruppo "ha deciso che dovremmo solo prendere la protesta di nuovo al presidente in modo che egli saprà che siamo ancora lì dopo i 68 giorni che ci sono venuti fuori tutti i giorni", ha aggiunto. La Nigeria è stata colpita da un'ondata di attacchi terroristici, la maggior parte dei quali sono stati effettuati da Boko Haram. Gli obiettivi hanno incluso impianti sportivi e scuole che insegnano un curriculum secolare. Già nel mese di aprile, circa 300 studentesse sono stati rapiti da una scuola da Boko Haram in un sequestro di massa che ha scatenato proteste internazionali. Secondo una commissione presidenziale indagando i rapimenti ci sono stati 395 studenti della scuola in quel momento. 119 è riuscito a evitare la cattura, mentre un altro 57 fuggiti nel primo pochi giorni del loro sequestro. 219 ragazze sono ancora crede che si terrà dal gruppo; un video diffuso dagli islamisti subito dopo mostrò loro conversione all'Islam, presumibilmente sotto costrizione.

Faced with this statement, all the ARAB LEAGUE, you should be ashamed for yourself, for not having yet, freedom of religion, and acts of racism, homicidal against dhimmis apostates, and that, freedom of religion could have ever?, if the ISLAM, without brutal violence, it could never stand up on its own culturally? That's why, the ARAB LEAGUE must be destroyed! di fronte a questa dichiarazione, tutta la LEGA ARABA, SI DOVREBBE VERGOGNARE, per non avere ancora, la libertà di religione, e, atti di razzismo, omicida, contro, i dhimmi apostati, e che, libertà di religione potrebbe avere mai, se, l'ISLAM,  senza brutale violenza, non potrebbe, mai reggersi in piedi da solo culturalmente? ecco perché, la LEGA ARABA deve essere distrutta! ] PM to Murdered Teen's Father: Killers will Face Justice. Prime Minister Binyamin Netanyahu expessed his condolences, Monday morning to Hussein Abu Khdeir, the father of Muhammad Abu Khdeir, who was murdered last week. Prime Minister Netanyahu said, "I would like to express my outrage and that of the citizens of Israel over the reprehensible murder of your son. We acted immediately to apprehend the murderers. We will bring them to trial and they will be dealt with to the fullest extent of the law. We denounce all brutal behavior; the murder of your son is abhorrent and cannot be countenanced by any human being." PM Padre Teen assassinato: Killers dovrà affrontare la giustizia
Il primo ministro Binyamin Netanyahu expessed le sue condoglianze, Lunedi mattina Hussein Abu Khdeir, il padre di Muhammad Abu Khdeir, assassinato la scorsa settimana. Il primo ministro Netanyahu ha detto, "Vorrei esprimere la mia indignazione e quella dei cittadini di Israele per l'omicidio riprovevole di tuo figlio. Abbiamo agito immediatamente per arrestare gli assassini. Saremo portarli in giudizio e saranno trattati con l'. più ampia portata della legge Denunciamo tutti i comportamenti brutali, l'omicidio di suo figlio è ripugnante e non può essere tollerato da ogni essere umano ".

La task force dell'OSCE chiede azioni rapide per risolvere la crisi ucraina. [[ a motivo di schizofrenici e unilaterali, motivi giuridici, tipo la unità nazionale: che, non è il principio più importante! così, si uccidono persone, SI ditruggono vite umane, che, ogni ordinamento giuridico, ha il dovere di proteggere? solo perché, la NATO ha detto, alla CIA, con i cecchini "tu puoi uccidere 100 persone a Maidan, e fare un colpo di Stato, così, noi ci rubiamo la Ucraina!" e poi, noi possiamo fare, tutti i genocidi, che, noi vogliamo, tanto, non c'è nessuno che, ci può fermare! ASSURDO! allora, non vi vergognate, voi dite, piuttosto, senza pudore, che, il sistema REGIME: massonico Bildenberg, sono i nazisti! voi SIETE I NAZISTI! Quindi, voi avete negato i fondamenti della democrazia elettiva, perché, quel popolo, con radici culturali, linguistiche e identitarie diverse, ha votato per la sua indipendenza (e se non avesse subito gravi delitti, non avrebbe sentito il bisogno di votare per la sua indipenenza! ), mentre, voi per un bullismo giuridico, voi non riconoscete, la autorità del popolo, che, ha votato! MA il suffragio universale del popolo, è il valore prioritario! Ma, nessuna Convenzione, potrebbe darvi la autorità, di uccidere il popolo, attraverso, il suo esercito, in questa circostanza, storica, sociale e giuridica! Voi siete dei criminali internazionali soltanto! [ A Kiev il gruppo di contatto trilaterale dell'OSCE ha auspicato un intervento urgente per trovare una soluzione pacifica alla crisi in Ucraina. E' scritto in un comunicato sul suo sito web.
"Sulla base del piano di pace del presidente Poroshenko e della dichiarazione comune dei ministri degli Esteri di quattro Paesi adottata a Berlino il 2 luglio scorso (Russia, Francia, Germania e Ucraina), il gruppo di contatto trilaterale dei rappresentanti di alto livello provenienti da Ucraina, Russia ed OSCE sottolinea la necessità di compiere urgentemente progressi concreti verso una soluzione pacifica della crisi" – si legge nel documento.
Secondo il gruppo di contatto, "il prossimo ciclo di colloqui dovrebbe essere effettuato senza indugi il più presto possibile".

la bugiarda, assassino FMI, Christine Lagarde: dal 2015 [ ci sarà la guerra mondiale nucleare, proprio perché, nella usurocrazia, nessuna ripresa economica può essere matematicamente possibile! ] la ripresa dell'economia mondiale. Oggi nel corso di una conferenza stampa nella città francese di Aix-en-Provence, il capo del Fondo Monetario Internazionale (FMI) Christine Lagarde ha dichiarato che nel primo semestre del 2015 l'attività economica mondiale si rafforzerà, mentre nella seconda crescerà, nonostante brevi periodi di flessioni temporanee. I danni causati dalla politica delle banche centrali di diversi Paesi hanno raggiunto il picco, ora grazie agli investimenti nelle infrastrutture, nell'istruzione e nella sanità i governi dovrebbero aiutare i Paesi a raggiungere un livello di stabilità, ha notato la Lagarde. A suo avviso i Paesi dell'eurozona stanno gradualmente cominciando a riprendersi dalla recessione.

perché, io ho detto, che, Julija Tymošenko e Hillary Clinton, hanno gli stessi demoni in comune! sono due criminali senza più possibilità di redenzione! Hillary si è vendicata, e mi ha fatto chiudere, anche, il blogspot associato(e questo non ha alcun senso, circa, il videos copyright), ma questa è la verità, soltanto, un pericoloso assassino si può muovere, dentro la amministrazione americana, di assassini jihadisti, come lei!!
https://www.youtube.com/user/noahthenephilim/discussion 2576 video
Il blog è stato rimosso friendxkinguniusrei.blogspot.com/ 1267 post
mail: noahthenephilim@gmail.com[[ account completamente distrutto
FMI, Christine Lagarde: dal 2015 la ripresa dell'economia mondiale. Oggi nel corso di una conferenza stampa nella città francese di Aix-en-Provence, il capo del Fondo Monetario Internazionale (FMI) Christine Lagarde ha dichiarato che nel primo semestre del 2015 l'attività economica mondiale si rafforzerà, mentre nella seconda crescerà, nonostante brevi periodi di flessioni temporanee. I danni causati dalla politica delle banche centrali di diversi Paesi hanno raggiunto il picco, ora grazie agli investimenti nelle infrastrutture, nell'istruzione e nella sanità i governi dovrebbero aiutare i Paesi a raggiungere un livello di stabilità, ha notato la Lagarde. A suo avviso i Paesi dell'eurozona stanno gradualmente cominciando a riprendersi dalla recessione.

oggi 07/07/2014, sono ripresi i bombardmenti sulle citta!
Kiev promette di non bombardare nè Lugansk nè Donetsk
6 luglio 2014, 16:14
Kiev e le forze separatiste si accusano a vicenda di proseguire azioni militari
24 giugno, 14:37
Ucraina, i separatisti filorussi: nessun soldato ucraino a Donetsk
6 luglio 2014, 12:56
Secondo raid aereo dell'Aviazione ucraina su Lugansk
2 giugno, 19:22
Kiev soddisfatta dell'andamento dell'operazione militare in Ucraina orientale
6 luglio 2014, 20:05
I separatisti filorussi accusano Kiev di bombardare Lugansk con i lanciarazzi "Grad"
6 luglio 2014, 17:33
In Ucraina operazione militare ad oltranza contro gli autonomisti filorussi
27 maggio, 13:19
esercito ucraino promette di creare un corridoio umanitario


http://cdn.ruvr.ru/2014/07/07/1506547391/9RIAN_02458621.HR.ru.jpg [ La task force dell'OSCE chiede azioni rapide per risolvere la crisi ucraina. [[ a motivo di schizofrenici e unilaterali, motivi giuridici, tipo la unità nazionale: che, non è il principio più importante! così, si uccidono persone, SI ditruggono vite umane, che, ogni ordinamento giuridico, ha il dovere di proteggere? solo perché, la NATO ha detto, alla CIA, con i cecchini "tu puoi uccidere 100 persone a Maidan, e fare un colpo di Stato, così, noi ci rubiamo la Ucraina!" e poi, noi possiamo fare, tutti i genocidi, che, noi vogliamo, tanto, non c'è nessuno che, ci può fermare! ASSURDO! allora, non vi vergognate, voi dite, piuttosto, senza pudore, che, il sistema REGIME: massonico Bildenberg, sono i nazisti! voi SIETE I NAZISTI! Quindi, voi avete negato i fondamenti della democrazia elettiva, perché, quel popolo, con radici culturali, linguistiche e identitarie diverse, ha votato per la sua indipendenza (e se non avesse subito gravi delitti, non avrebbe sentito il bisogno di votare per la sua indipenenza! ), mentre, voi per un bullismo giuridico, voi non riconoscete, la autorità del popolo, che, ha votato! MA il suffragio universale del popolo, è il valore prioritario! Ma, nessuna Convenzione, potrebbe darvi la autorità, di uccidere il popolo, attraverso, il suo esercito, in questa circostanza, storica, sociale e giuridica! Voi siete dei criminali internazionali soltanto! ] esercito ucraino vuole isolare e assediare Lugansk e Donetsk. Unità speciale della Guardia Nazionale ucraina alla caccia dei leader separatisti di Donetsk. L'esercito ucraino bloccherà Lugansk e Donetsk con lo scopo di costringere i separatisti a deporre le armi, ha dichiarato Mykhailo Koval, il vice segretario del Consiglio di Sicurezza Nazionale e Difesa dell'Ucraina sul canale televisivo Inter. In precedenza le truppe ucraine avevano preso il pieno controllo di Slavyansk e Kramatorsk.